Schermata 11-2456988 alle 19.48.49


Venerdì c’era il sole a Milano e nell’aria il profumo della primavera. Sveglia alle 8, devo partire, direzione Cortina D’Ampezzo. Faccio la valigia. Farà caldo? Farà freddo?? Non guardo le previsioni, tanto non mi fido. Fortunatamente andrò in macchina, non ho le solite restrizioni di peso del bagaglio e posso portare quello che voglio. Urrah! Questa volta l’ho scampata. Risultato: imbarazzante.  A Cortina questo week end si terrà come ogni anno Cortinametraggio, festival del cinema dedicato ai cortometraggi ed ai nuovi canali di distribuzione video come Webseries e Booktrailers che permettono a registi ed attori, emergenti e non, di esibirsi in una vetrina d’eccezione. Un ottima opportunità per conoscere da vicino e confrontarmi con i nuovi talenti amanti della cinepresa, incrementare la mia cultura cinematografica e godere degli ultimi scorci di montagna innevata. Ultimi … forse. Ho appuntamento con Paolo a mezzogiorno alla concessionaria Jaguar, main sponsor dell’evento, dove ci attende l’auto con la quale partiremo per le Dolomiti. Ci aspettano circa cinque ore di viaggio, tre giorni insieme e tantissssime cose da raccontarci. Paolo Stella è attore, compagno azzeccato per questa avventura ed in più ha una rubbrica personale su ELLE Italia dove descrive le sue esperienze Stellari tra viaggi ed eventi. Arrivati a destinazione, per la nostra gioia, c’è ancora il sole e la neve che sembra si stia piano piano sciogliendo. Non abbiamo il tempo di soffermarci per percepire la temperatura. Posiamo le valigie in hotel e ci prepariamo di corsa per l’evento aperitivo offerto da Jaguar e a seguire le prime proiezioni. Quattro ore di programmazione tra cortometraggi, serie web e booktrailers di qualsiasi genere … neanche Titanic mi aveva trattenuta al cinema per così tanto tempo. Nonostante ciò sono rimasta entusiasta ed impressionata da uno stile espressivo che non conoscevo bene, diverso dalle produzioni cinematografiche più commerciali alla quale siamo abituati. Ogni cortometraggio è un’emozione diversa e la sua forza sta nel riuscire a coinvolgere lo spettatore sintetizzando e convogliando in tempi concisi (massimo 30 minuti) una successione di emozioni ed avvenimenti solitamente inaspettati … And the Golden Scream goes to The Pills; web series comica, in bianco e nero, trasmessa su Youtube che racconta tramite mini-corti audaci, irriverenti e dissacranti la vita e le conversazioni di tre coinquilini romani in un’atmosfera spiazzante, a metà tra il grottesco ed il surreale. Non la conoscevo. Da vedere!
Sabato la temperatura è decisamente scesa. Con più calma ci dirigiamo al rifugio El Faral, vicino alle piste, dove ci attende un super pranzo organizzato per l’evento. Lì ho modo di conoscere e scambiare opinioni con alcuni dei partecipanti al festival, fra attori, registi, critici e giornalisti in attesa della seconda serata di proiezioni che vedrà protagonista la trasmissione in anteprima di un lungometraggio tratto da una serie web Una mamma imperfetta che si aggiudicherà il nastro d’argento. Dopo la cena di gala di Sabato, Domenica è il giorno delle premiazioni e ci svegliamo sotto una bufera di neve #vivalaprimavera. Perfortuna ho tutto il necessario. Nel pomeriggio faccio due passi per Cortina; ci sono molti stranieri, ancora molti sciatori che oggi si fregano le mani. Continua a nevicare e le nuvole sono ferme due metri sopra la mia testa. E’ tutto magnificamente bianco, di nuovo. Non ero preparata ma, forse mi piace ancora. La vetrina di Contini Art Gallery attrae magneticamente la mia attenzione ma, ve ne parlerò prossimamente! Il ritorno è previsto per Lunedì e di solito vado al cinema. Lo propongo ironicamente a Paolo, ride. Penso che per questa settimana potrò saltare.

Friday was a sunny day in Milan and in the air the scent of spring. Wake up at 8, I have to go, direction to Cortina D’Ampezzo. I make my suitcase. It will be hot? It will be cold?? I don’t watch the weather forecast, I do not trust it. Fortunately I’ ll go by car, so i don’t have the usual restrictions on luggage weight and I can bring what I want. Hurrah! This time I escaped. Result: embarrassing. In Cortina this weekend it will be held, as every year, the Cortinametraggio film festival dedicated to short films and new distribution video channels such as Webseries and Booktrailers that allow directors and actors, emerging and not, to perform in an exceptional showcase. A great opportunity to get to know and to converse with the new talents camera lovers, increase my film culture and enjoy the last glimpses of the snow-capped mountain. Last … maybe. I have an appointment with Paolo at noon at the Jaguar dealership, the main sponsor of the event, where a car, with which we leave for the Dolomites, is waiting for us. We expect about five hours travelling, three days together and a lotsss of things to talk about. Paolo Stella is an actor, perfect partner for this adventure , and in addition he has a personal rubric on ELLE Italy where he describes his Stellari experiences among trips and events. On arrival, to our delight, there is still the sun and the snow that seems is slowly melting. We have no time to dwell on the perceived temperature. We put our suitcases at the hotel and get ready to ride to the aperitif event offered by Jaguar and to follow the first films projections. Four hours of programming including short films, web series and booktrailers of any kind … not even Titanic had kept me in the cinema for so long . Nevertheless, I was thrilled and impressed by an expressive style that I didn’t know so well, different from the most commercial film productions to which we are accustomed. Each short film is a different emotion and its strength lies in being able to engage the viewer in a concise time (maximum 30 minutes) by synthesizing and conveying a succession of emotions and events usually unexpected … And the Golden Scream goes to The Pills ; comic web series, in black and white, broadcast on Youtube that tells us, through mini-short films, the bold, irreverent and offbeat life and the conversations of three roommates in a surprising atmosphere, halfway between the grotesque and the surreal. I did not know it. Must see!
Saturday’s temperature is significantly decreased. With more time we head to El Faral refuge, near the skiing slopes, where we expect a super lunch organized for the event. There I meet and exchange views with some of the participants at the festival, including actors, directors, critics and journalists waiting for the second evening of screenings that will focus on the premiere broadcast of a feature film based on a web series Una mamma imperfetta that will win the Silver Ribbon. After the gala dinner of Saturday night, Sunday is the day of the awards and we wake up in a snow blizzard #livingspring . Luckily I have everything i need. In the afternoon I make two steps in Cortina; there are many foreigners today and many skiers who are rubbing their hands. The snow continues to fall down and clouds are still two meters above my head. It’s all beautifully white, again. I was not prepared, but maybe I still love it. The Contini Art Gallery showcase attracts magnetically my attention, but I’ll talk about it soon! The return is scheduled for Monday and I usually go to the cinema. I propose it ironically to Paolo, he laughs. I think I’ll skip this week.